Linee Guida sull’Autismo: l’ISS avvia la consultazione pubblica sulle prime raccomandazioni

ISS, 17 aprile 2019

Richiedere il parere di tutti i soggetti interessati alla Linea Guida (LG) sul disturbo dello spettro autistico nei bambini e negli adolescenti rispetto alle prime due raccomandazioni cliniche formulate dal panel di esperti. È questo l’obiettivo della seconda consultazione pubblica avviata dall’Istituto Superiore di Sanità con un avviso pubblicato sul sito sul sito del  Sistema Nazionale Linee Guida.

“Il panel di esperti – puntualizza Primiano Iannone, Direttore del Centro per l’eccellenza clinica e la qualità e sicurezza delle cure dell’ISS – ha utilizzato il GRADE Evidence to Decision framework per procedere in modo strutturato e trasparente dalle prove alle raccomandazioni, in conformità a quanto previsto dal Manuale metodologico per la produzione delle Linee Guida dell’ISS”.

Dal 17  aprile 2019 al 15 maggio 2019 gli stakeholder già registrati e abilitati sulla  piattaforma SNLG   e i nuovi iscritti potranno partecipare alla consultazione pubblica esprimendo il proprio parere sulle raccomandazioni formulate, utilizzando i moduli predisposti.

Gli stakeholder già abilitati che hanno partecipato alla precedente consultazione pubblica sui quesiti clinici potranno utilizzare le stesse credenziali d’accesso fornite in quella occasione. Le organizzazioni non ancora registrate ma che sono interessate a partecipare alla consultazione potranno farlo inviando la propria Espressione di interesse tramite email all’indirizzo cts_lgautismo@iss.it entro e non oltre la mezzanotte di martedì 7 maggio.

“Questa ulteriore consultazione – evidenzia Maria Luisa Scattoni, coordinatrice dell’Osservatorio Nazionale Autismo e del Comitato Tecnico-Scientifico della Linea Guida – segue quella sui quesiti clinici i cui esiti saranno pubblicati a breve sul sito dell’Osservatorio Nazionale Autismo”. E aggiunge “è per noi cruciale coinvolgere i ‘portatori di interesse’ (stakeholder) in tutte le fasi di sviluppo della LG. Le raccomandazioni saranno rese pubbliche insieme alle evidenze scientifiche prodotte dai centri di revisione sistematica su un sito web dedicato, liberamente accessibile e consultabile”.

Come specificato nell’Avviso di consultazione pubblica, possono partecipare alla consultazione presidenti/direttori generali/segretari generali o scientifici/rappresentanti legali di società scientifiche, associazioni e rappresentanti di cittadini, pazienti e familiari/caregiver, imprese del settore industriale, istituzioni pubbliche nazionali e regionali, università, istituti di ricerca pubblici e privati.

Per informazioni sulle scadenze si può consultare il sito

Commenti chiusi